sabato 12 novembre 2011

Minestrone di recupero in pentola a pressione

Minestrone di recupero in pentola a pressione

Con poche verdure rimaste e l’aggiunta di alcune altre, ho preparato un minestrone degno di essere mangiato. Alle verdure rimaste non più adatte per essere mangiate in insalata, ho pensato di aggiungerne alcune congelate (ma anche fresche se preferite dipende da voi e da cosa vi offre la stagione corrente). Ho utilizzato la pentola a pressione per accorciare i tempi di cottura, ma è possibile ottenere un buon minestrone anche con il metodo tradizionale e con tutte le verdure che preferite. Il tempo di cottura in pentola a pressione è velocissimo, solamente 10 minuti dal sibilo. A cottura ultimata se il minestrone risultasse poco denso per i vostri gusti fatelo restringere a fiamma vivace e a pentola scoperta. Se invece volete cuocere la pasta nel brodo di verdura, mantenetelo liquido e cuocete riso, orzo o pastina da brodo che preferite.
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura:
  • Difficoltà:
Ingredienti:
  • 2 carote 
  • 1 gambo di sedano 
  • ½ cipolla 
  • 1 patata 
  • 1 pomodoro 
  • Alcune cime di cavolfiore 
  • 1 cucchiaio di pesto al basilico 
  • ½ dado per brodo vegetale 
  • Una manciata di fagiolini e una di piselli surgelati 
Procedimento:
  • Mettete a bagno in acqua fredda le verdure che risultano un po’ appassite, per 30 minuti circa. 
  • Trascorso il tempo pelate le carote ed eliminate le estremità. 
  • Tagliatele a pezzi non troppo grandi. 
  • Sbucciate la patata e tagliatela a cubetti. 
  • Pulite la cipolla e mettetela nel mixer con il pomodoro lavato e tagliato a metà e il gambo di sedano. 
  • Tritate non troppo finemente. 
  • Nella pentola a pressione mettete 4 litri di acqua circa e il dado vegetale, unite le verdure tritate al mixer, le verdure tagliate a pezzetti e le verdure congelate o fresche che volete aggiungere per completare il minestrone. 
  • Infine mettete il pesto al basilico, mescolate e chiudete la pentola. 
  • Accendete il fuoco e portate la pentola al sibilo. 
  • Da questo momento calcolate 10 minuti abbassando la fiamma. 
  • Spegnete il fuoco scaricate la pentola dal vapore e apritela.
  • Il minestrone di recupero in pentola a pressione è pronto.

15 commenti :

  1. Arrivo!!!!!!!!!!!Altro che recupero!Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Buono, sano e riscalda pure! Buon sabato carissima amica ^_^

    RispondiElimina
  3. stasera davvero non so che preparare,.............vabbè.... aspettami che arrivo da te :)
    baci

    RispondiElimina
  4. Buonissimo il minestrone in questo modo anche io lo preparo sempre con la pentola a pressione e' piu' saporito, si fa prima e si risparmia tempo!!!Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  5. buono ,lo mangio sempre volentieri il minestrone, buona serata e un abbraccio ,Maria ^_^

    RispondiElimina
  6. I found your blog and I liked it very much!! Its very interesting!! I will follow you!! Best regards from Greece!!

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono le ricette di "recupero"! Poi ha poche calorie e per me è l'ideale! Buona domenica! Nani

    RispondiElimina
  8. Ciao, anch'io metto insieme le verdure rimaste in frigo e a volte mi dispiace perché vengono delle ottime zuppe irripetibili, dato che la combinazione è sempre diversa, buona domenica Alex

    RispondiElimina
  9. Bravissoma, mai buttare nulla!

    RispondiElimina
  10. wow... MANIA dalla Grecia quale onore!!!

    grazie a tutte e buona domenica! ;)

    RispondiElimina
  11. altro che recupero questo e un signor minestrone:buona domenica!

    RispondiElimina
  12. ciao cara buona domenica!!!! :x baci!!

    RispondiElimina
  13. recuperando spesso escono i piatti più gustosi, il tuo minestrone sembra ottimo!!! buona domenica!!

    RispondiElimina
  14. recupero??slurp?guai a non recuperare!!!

    RispondiElimina

Ciao, se vuoi puoi lasciarmi un commento o contattarmi via mail. Da questo momento in poi non pubblicherò più commenti con link cliccabili inclusi.Grazie per la visita.